ORGANISMO DI TUTELA DEL
TURISTA CONSUMATORE E
PER LA QUALITÀ DEL TURISMO

A cura di TELEFONO BLU

Chi siamo Quesiti Decaloghi Difesa del turista
Servizi Sedi regionali Chat Difesa consumatori
Iscrizione Consulenza online Download Link

Vademecum per viaggiare

 

1) E’ vero che l’assicurazione deve essere compresa nel prezzo per legge e che quindi non può essere richiesta a parte? 

No. Diciamo che viene offerta a condizioni particolarmente buone di mercato, ma se il turista ne ha una propria potrebbe non richiederla, ma a questo punto loro insistono per dire che la persona si deve associare (si tratta di una associazione che il tour operator utilizza per fornire un pacchetto di servizi fra cui l'assicurazione). Il timore è che loro contrattualmente non vendano il prodotto. Infatti in questo caso l'agenzia che utilizza il prodotto ceduto in promozione dal Tour Operator, non fornisce un servizio, ma vende qualcosa di finito. Prendere o lasciare.

Come associazione indubbiamente cercheremo meccanismi giuridici che scardinino questa modalità, ma anche qui esiste il timore che il tour operator tenti di aumentare il prezzo del pacchetto.

2) Se le condizioni della vacanza vengono cambiate dopo la firma del contratto posso rinunciare senza pagare nulla?

Se queste modificano almeno il  10% sia in chiave economica che in modalità del viaggio  si può rinunciare e chiedere il ritorno della quota versata come anticipo.

3) Se l’agenzia annulla il viaggio, ho diritto a un indennizzo, a una sorta di risarcimento danni?

Certamente, fino al doppio. In tal senso qualunque Giudice riconoscerebbe che la colpa è dell'agenzia o del tour operato e che essa ha arrecato inevitabilmente il danno.

4) Se le condizioni che trovo sul posto sono peggiori di quelle illustrate nel depliant?

Debbo assolutamente notificare. Come? Fotografando, filmando, acquisendo prove e testimonianze. Manifestando subito anche per iscritto alla direzione, all'agenzia dove si è acquistato il viaggio  che ci sono problemi, chiedendone la immediata soluzione e riservandosi al ritorno di fare il ricorso per il risarcimento del danno.

5) Tutti gli altri diritti “nascosti” da conoscere.

Di nascosto non c'è nulla. Diciamo che ogni contratto se non è contrario alla legge si regola sul buon senso, rimane certo che quello che viene scritto più che dichiarato è legge e pertanto va rispettato. Qualunque cambio di condizioni che trovi le parti in contrasto diventa materia del contenzioso e si regola, secondo norme, secondo nuovi accordi, in base al consenso delle parti. Occorre pertanto attenzione, precisione, a volte viene meno perchè si è presi dalla foga o perchè magari il consulente dall'altra parte (agenzia) non è preparato, calmo o attento.

6) Tutte le precauzioni da prendere (esempio: conservare con cura tutti i depliant e il materiale illustrativo della vacanza, leggere con attenzione il contratto, quali sono le domande da fare prima di firmare….)

Al ritorno come del resto prima del viaggio se si hanno incertezze è sempre meglio contattare il Telefono Blu al centralino  unico 199.44.33.78  o scrivendo una email dai siti www.telefonoblu.it e www.sosconsumatori.it ove si trovano già molte informazioni, le modulistiche per la contestazione, ma soprattutto i nostri esperti sono in grado di dare risposte e soprattutto gestire il contenzioso per il risarcimento del danno, con tutto il peso di essere rappresentati dalla associazione più riconosciuta dagli Italiani in questo campo.


I SITI DEL GRUPPO TELEFONO BLU: Telefono Blu - SOS Consumatori - Città Sicure - Telefono H - SOS Vacanze

free web tracker